Tempo stimato di lettura: 7 minuti

Una delle parti più difficili nel giocare a Football Manager (FM) è capire i ruoli dei giocatori e come funzionano nel gioco. Per una migliore comprensione, cari lettori di Football Manager Italia si cercherà in questo articolo e nei successivi di descrivere i ruoli del calcio, concentrandosi sul loro movimento e sulle loro esigenze nel gioco. Per esempio, si comincia spiegando le ali, il regista avanzato e il fulcro del gioco largo.

Introduzione

Prima di tutto si deve comprendere il ruolo dei giocatori. Difendere, sostenere e attaccare hanno la loro importanza in quello che il giocatore farà, ma anche definire in quale parte del campo il giocatore agirà. Se in un compito di attacco, un giocatore può essere spinto in avanti rispetto ad altri nella stessa posizione, ma con un compito di supporto. Pensare agli spazi in cui i giocatori cominciano combinati con le zone di campo in cui si muoveranno è fondamentale nel compito di perfezionamento di una tattica e allo stesso tempo per sfruttare al meglio le potenzialità della propria squadra.

Nei primi ruoli qui descritti, vedrete due righe in bianco che attraversano il campo, per mostrare questa distanza spaziale tra i giocatori in compiti diversi e come tendono ad agire. Dopo questi pochi esempi,  la comprensione di questo concetto sarà un po’ più facile e le linee non saranno necessarie. Detto questo, iniziamo con i ruoli esistenti nel gioco (a partire dall’edizione FM18). Per le spiegazioni delle sigle inglesi abbreviate vi consigliamo di consultare la legenda riportata nell’apposita sezione cliccando qui!!!

Comprensione dei ruoli in Football Manager

Il Regista avanzato

Il Regista Avanzato è un ruolo che esiste nelle posizioni MC, AMC, AMR e AML, ma da oggi seguiremo come opera nelle posizioni AMR-AML (Ala destra e ala sinistra). È principalmente un centrocampista collocato in una posizione più ampia, che cerca di trovare spazi per creare opportunità per se stesso e per gli altri giocatori, soprattutto cercando lo spazio tra le linee difensive. Arriva in posizione stretta ma tende a fare marcia indietro in difesa quando la squadra è senza palla.

Playmakers avanzati nei loro compiti. Attacco a sinistra, supporto a destra

Come detto prima, le linee bianche significano che questi giocatori avranno una posizione di partenza diversa dagli altri. Il playmaker avanzato in posizione d’attacco giocherà più vicino al full back avversario, mentre cercherà di spostarsi in posizione centrale quando avrà la palla, soprattutto sfruttando lo spazio tra le linee, restringendo la difesa (poiché il full back, che di solito è scelto per segnare il giocatore largo, si muoverà all’interno per chiudere nel playmaker avanzato). Questa può essere una buona alternativa, dato che questo restringimento della difesa tende ad aprire lo spazio alare.

In un compito di supporto, il playmaker avanzato assomiglierà di più ad un centrocampista, operando più vicino ai MC o ai DM (a seconda della formazione) e dando un migliore bilanciamento del possesso. Quando entrerà comunque all’interno e sfrutterà lo spazio tra le linee, non lo farà per cercare di trovare un’opportunità a se stesso, piuttosto l’obiettivo è di giocare indirizzando i passaggi verso i giocatori più offensivi.

Tra i giocatori che giocano in questo ruolo nel calcio moderno potrebbero esserci  Eriksen, David Silva, Dybala , Foden, De Bruyne, Joao Felix dell’Atletico e James Rodriguez con la Colombia.

Potrebbe Interessarti  Come inserire le faccine in Football Manager

 

Le ali

Uno dei ruoli più comuni in vaste aree è l’ala, che gioca con compiti di supporto o di attacco. Il loro ruolo è piuttosto semplice: prendere la palla, battere il difensore con il ritmo e consegnare un cross verso la porta per il bomber della squadra o gli inserimenti dei centrocampisti. Le ali tendono a partire in posizioni larghe, quindi attaccheranno direttamente il terzino avversario e allungheranno la difesa.

Le ali
Le ali

Come rappresentato nell’immagine, i due compiti possibili per le ali influenzano la loro capacità di attaccare le loro posizioni di partenza. In un ruolo d’attacco, l’ala può spostarsi sia in largo in un 1vs1, sia in diagonale nell’area (specialmente se la palla è nella metà campo avversaria) per essere una minaccia nell’area di rigore avversaria.

In un compito di supporto, invece, cercheranno di ricevere la palla in una posizione più profonda in modo da avere spazio per accelerare con la palla, giocando maggiormente per tentare il cross e meno per gli inserimenti in area avversaria. Come per il regista avanzato, cercheranno anche di pressare la difesa avversaria in fase di non possesso, soprattutto cercheranno di rubare palla ai terzini. Tipici ali moderne sono Kinglsey Coman, Leon Bailey, Douglas Costa, Jadon Sancho e altri stile il vecchio Bale ai tempi del Tottenham.

 

Il Fulcro del gioco largo

Questa è una delle posizioni più rare nel gioco, eppure, è un buon ruolo per chi ama il gioco diretto. Il compito principale dell’uomo a bersaglio largo è quello di ricevere le palle lunghe in aree ampie, soprattutto vincendo i duelli aerei contro il terzino avversario (che di solito è un giocatore più basso) e tenendo la palla fino a quando gli altri giocatori non arrivano a ricevere la palla.

Fulcro del gioco largo

Il Fulcro del gioco largo si presenta in due ruoli, il supporto e l’attacco. Nel ruolo dell’attaccante, starà principalmente vicino al terzino, aspettando una palla lunga per vincere il duello aereo contro di lui e tenere palla. In questo modo, è una buona soluzione quando la squadra viene messa in angolo nella propria area, lottando per alleviare la pressione della difesa.

Nel ruolo di supporto, invece, il bersaglio largo sarà un po’ più profondo, cercando di attirare il terzino fuori dalla sua posizione nella linea difensiva, cercando di trattenere la palla nello spazio mentre cerca di trovare i compagni di squadra.

Attualmente l’unico giocatore che ha ricoperto per alcuni tratti quel ruolo nelle ultime stagioni è stato Mario Mandzukic nella Juventus di Allegri.

Schema tattico di Mandzukic in Chievo-Juventus

 

Il Trequartista

Trequartista

Il trequartista, vagherà dalla sua posizione in campo e cercherà di creare occasioni per sé e per gli altri giocatori. Pur non facendo un lavoro troppo difensivo, può allargare il suo raggio d’azione per prendere la palla, così come può spostarsi sia all’interno che all’esterno per creare occasioni da gol. Un trequartista nell’ala destra, per esempio, può essere in grado di passare attraverso il fondo e crossare in area tanto quanto può entrare all’interno e trovare una buona posizione da gol o cercare l’uno due con un compagno.

Egli è principalmente concentrato nell’essere un 9 e mezzo (che significa, un ibrido di un numero 9 e un numero 10). In difesa, non premerà molto i difensori (a meno che non abbia una grande velocità di lavoro e determinazione) e cercherà semplicemente di trovare spazi senza palla per poter inventare una magia. I famosi trequarti larghi italiani degli ultimi anni sono stati per esempio:

  • R.Baggio
  • Del Piero
  • Giovinco,
  • Insigne
Potrebbe Interessarti  Cosa è Football Manager Touch

 

Attaccante di raccordo – Punta avanzata – Centravanti

L’attaccante di raccordo si presenta in due compiti (supporto e attacco) ed è più probabile che operi in un ruolo più profondo, cercando lo spazio per ricevere la palla e attaccare la linea difensiva. Tende a spingere gli avversari, cercando anche di essere un valido collegamento fra centrocampo e attacco. Quello in posizione di supporto opererà quasi come un centrocampista attaccante in posizione di partenza, mentre cerca di accelerare il gioco e di trovare passaggi o tiri lunghi fino alla fase offensiva del gioco.

Quello in attacco sarà solo un po’ più alto, ma quasi mai a contatto con la linea difensiva, quindi è un buon ruolo se si cerca un tipo di gioco che richieda un attaccante veloce e dribblante che possa portare il difensore centrale fuori dalla sua posizione abituale e sopraffarlo. Esempi di questo tipo di ruolo sono molti, come Luis Suárez al Barcellona, Dries Mertens al Napoli ecc.

Attaccante di raccordo

La punta avanzata, a differenza dell’attaccante di raccordo, è più interessato a rompere la linea difensiva (evitando la linea di fuorigioco) e a sfondare la porta o la linea di fondo e trovare un compagno di squadra che arrivi da dietro. Il suo compito è quello di consegnare con molta concentrazione per evitare il fuorigioco, ma manca di partecipazione alla composizione del gioco, facendo il suo tempo in attesa di uno spazio che potrebbe utilizzare per rompere in avanti e trovare un gol o un assist. In termini di pressing, non farà molto per il pressing, essendo solo moderato in questo compito. Quindi, se si vuole una squadra più pressante, potrebbe non essere la scelta migliore avere un attaccante avanzato. Un esempio di un attaccante avanzato sarebbe Gonzalo Higuaín o Daniel Sturridge nell’era Suarez-Sterling-Sturridge.

Il Centravanti è il classico terminale offensivo di una squadra ossia l’ uomo gol o cannoniere. Il centravanti deve sapersi muovere bene in area, resistere agli interventi dei difensori avversari e concludere a rete. Per incarnare al meglio questo ruolo il giocatore dovrà essere forte fisicamente in modo da resistere ai contrasti con i difensori, essere in grado di colpire efficacemente di testa, sia per concludere verso la porta avversaria che per servire i compagni e come ultimo aspetto eccellere in finalizzazione.

Esistono anche centravanti meno dotati dal punto di vista fisico, ma capaci di segnare con opportunismo e in grado di liberarsi dalla marcatura dei difensori grazie alla rapidità nel voltarsi e all’abilità nel prendere il tempo all’avversario, smarcandosi con efficacia. In questo caso risulteranno migliori gli attributi relativi alla rapidità, dribbling e accelerazione.

Un esempio di centravanti moderno è Erling Braut Haaland del Borussia Dortmund che incarna al meglio questo ruolo.

 

Conclusioni

Il primo articolo è concluso. Vi aspettiamo numerosi per i capitoli dei successivi moduli. Per qualsiasi altra informazione o maggiori dettagli non dovete far altro che commentare l’articolo. Cercheremo di fornirvi tutte le precisazioni del caso nel minor tempo possibile.

In alternativa potete scriverci attraverso la pagina contatti o al seguente indirizzo email:

Alla prossima e buon Football Manager!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.